Dagli inizi della sua diffusione capillare negli anni ’90, internet ha fatto molta strada, diventando un elemento fondamentale ed irrinunciabile della vita quotidiana, quasi alla pari dell’energia elettrica, i combustibili o l’acqua.

Una delle conseguenze dello sviluppo della rete è stata la creazione di un nuovo tipo di marketing, che si è affiancato a quello tradizionale.

Quest’ultimo è stato quindi chiamato outbound (“verso l’esterno”), nel senso che il contenuto promozionale va dall’azienda verso il potenziale cliente. Si pensi alla pubblicità sui media tradizionali, le visite dei rappresentanti, o il marketing telefonico.

Il marketing su internet è stato invece definito inbound  marketing (“verso l’interno”), a sottolineare una strategia che punta ad essere presenti sui social media e motori di ricerca, attirando l’interesse spontaneo degli utenti mediante contenuti utili e interessanti.

Con Kékrika e 1 2 Export, marketing tradizionale e online si integrano

Per molto tempo, questi due modi di fare marketing sono rimasti separati e a volte anche in contrapposizione, con i fautori di uno che proclamavano periodicamente la morte e/o l’inefficacia dell’altro.

Adesso che il marketing con in contenuti si è scrollato di dosso l’alone di novità, e che risulta chiaro che quello tradizionale non è destinato a scomparire, i tempi sono maturi per mettere insieme questi due mondi.

La collaborazione tra 1 2 Export e Kékrika, agenzia di Inbound Marketing, ha lo scopo di unire il meglio che marketing nuovo e tradizionale hanno da offrire e creare una strategia di marketing integrata, dove il risultato finale è superiore alla somma dei singoli fattori.

Ecco di seguito alcuni esempi:

  • Una telefonata ad un cliente potenziale (outbound) può avere come scopo quello di inviare del materiale informativo, che a sua volta rimanda al sito aziendale (inbound);
  • Oppure, seguendo il percorso opposto, del materiale che viene scaricato dal sito (inbound) può diventare l’occasione per richiedere il contatto telefonico e far seguire una telefonata o una visita (outbound);
  • Chi arriva sul sito dai motori di ricerca (inbound) può avere la possibilità di chattare direttamente con il rappresentane commerciale, che può poi proseguire la conversazione al telefono o con un incontro di persona (outbound).

Sono solo alcuni esempi di come due ambiti finora rimasti paralleli si possono unire, moltiplicando le possibilità di creare relazioni commerciali significative. Per i nostri clienti, ciò significa un espansione più veloce verso nuovi mercati, e uno sviluppo più rapido ed efficace di opportunità di vendita.

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle opportunità dell'export

Grazie di esserti iscritto alla newsletter!

Share This