La Regione Veneto ha deliberato per l’apertura del bando “Progetti di promozione all’export destinati a imprese e loro forme aggregate individuate su base territoriale o settoriale”, POR FESR 2014 – 2020, Azione 3.4.1.

Il bando è un’ottima opportunità per poter presentare assieme ad altre imprese, anche nella forma di ATI creata appositamente per poter partecipare al Bando.

Il bando in questo modo permette di creare progetti molto strutturati, proprio al fatto che presentarsi nei mercati esteri in forma di aggregazione è segnale di una maggiore completezza dei propri servizi/prodotti. Per poter dar maggiori possibilità di realizzazione dei risultati il bando prevede un arco temporale di esecuzione molto ampio, fino al 31 dicembre 2021.

1 2 export srl, come società accreditata al Mise, può essere fornitore per il bando per il servizio di TEM, per le consulenze specialistiche in internazionalizzazione, per la programmazione e preparazione per la partecipazione alle fiere, per pianificazione e attuazione di attività di incoming.

Di seguito una sintesi dei principali punti riguardanti al bando.

BENEFICIARI

Almeno 3 PMI, facenti parte di un Distretto Industriale, di una Rete Innovativa regionale, o riunite in ATI (Aggregazione Temporanea di Imprese).

DOTAZIONE

10 Milioni di Euro, con due distinte graduatorie: 4 milioni di Euro per progetti relativi a Distretti Industriali/Reti Innovative Regionali e 6 milioni di Euro per progetti relativi a Aggregazioni di Imprese.

SPESE AMMESSE:

  • consulenze specialistiche di internazionalizzazione;
  • consulenze specialistiche di business (Temporary Export Manager);
  • partecipazione a fiere (spese di locazione, spese di installazione e gestione dello stand, costi personale dipendente su base forfettaria)
  • pianificazione e attuazione di iniziative di Incoming (consulenze e servizi esterni per l’incoming, costi del personale dipendente su base forfettaria, spese di vitto, alloggio e trasferimenti interni su costo standard, spese di viaggio;
  • spese di garanzia.

OBBIETTIVI DEL BANDO:

sviluppare percorsi di internazionalizzazione e favorire l’accesso e l’espansione delle PMI sui mercati esteri attraverso l’utilizzo di servizi specialistici, di assistenza, orientamento, affiancamento, informazione e promozione dell’export per al crescita della competitività sistematica del distretto industriale, della rete innovativa o dell’aggregazione d’impresa.

SCADENZA INVIO DOMANDA 18/02/2020 ORE 17

CONTRIBUTO

Contributo in conto capitale Reg. (UE) n 651/2014 (consulenze e fiere) e regolamento “de minimis” riguardo a alle spese relative alle fiere, all’incoming e per garanzie.

Il contributo è pari al 50% della spesa ammessa effettivamente sostenuta e pagata per la realizzazione del progetto. Il sostegno va da un minimo di 60.000 euro ad un massimo di 500.000 euro e il progetto dovrà essere concluso entro il 31 dicembre 2021.

Il contributo potrà essere erogato attraverso un anticipo (facoltativo) del 40% su fideiussione, acconto obbligatorio su rendicontazione di almeno il 40% della spesa totale, saldo.

L’AMMISSIONE DELLA DOMANDA AVVIENE SU VALUTAZIONE A GRADUATORIA.

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle opportunità dell'export

Grazie di esserti iscritto alla newsletter!

Share This